continua a fare acquisti

Il tuo carrello (0)

Il carrello è vuoto.

Plus £0.00 estimated for standard delivery.
Exact Shipping & taxes calculated at checkout.

Spina calcaneare: cos'è, sintomi e rimedi

Cos’è la spina calcaneare, quali sono i sintomi e quali i rimedi? La spina calcaneare è un’esostosi localizzata nell’area del calcagno e a seconda dei casi può essere asintomatica o associarsi a un dolore acuto e invalidante. Scopri di più nell’approfondimento.

Spina Calcaneare: Cos’è, Come Riconoscerla e Trattarla | espertodelpiede.it

La spina calcaneare è un disturbo del piede che si sviluppa solitamente a seguito di lesioni del tendine o dei muscoli o di stiramenti della fascia plantare.
Si tratta di un’esostosi, ovvero una formazione ossea che compare nella zona del calcagno e deve il suo nome all’aspetto della calcificazione, che nelle radiografie sembra assomigliare proprio a una spina.
In questo approfondimento trovi le informazioni utili per capire cos’è la spina calcaneare, come riconoscerla, dove si può sviluppare e come prevenirla.

Che cos’è la spina calcaneare?

Spina Calcaneare: Cos’è – espertodelpiede.it

Con il termine spina calcaneare ci si riferisce appunto a una calcificazione ossea localizzata all’altezza del calcagno, spesso accompagnata da un forte dolore al piede, che potrebbe essere circoscritto all’area interessata o estendersi a tutta la fascia plantare. Al tatto potrebbe essere avvertita come una sorta di protuberanza appuntita vicina al tendine e in alcuni casi potrebbe essere visibile anche a occhio nudo.
Se avverti uno di questi sintomi, il primo consiglio è innanzitutto quello di fugare ogni dubbio rivolgendoti ad uno specialista.
Fra i metodi per riconoscere la spina calcaneare, oltre alla palpazione, è possibile che si debba ricorrere alla radiografia, che consentirà di verificare la presenza di una calcificazione ossea.

Dove si può sviluppare la spina calcaneare?

La spina calcaneare si può sviluppare nella parte inferiore o superiore del calcagno.
Nel primo caso, si parla di spina calcaneare inferiore e probabilmente la zona dolorante sarà quella tra il calcagno e la fascia plantare (tanto che spesso a questo disturbo si associa anche la fascite plantare).
Nel secondo caso, parliamo invece di spina calcaneare posteriore in quanto l’area interessata è quella dietro il calcagno, all’altezza del tendine d’Achille, e il fastidio probabilmente sarà avvertito in corrispondenza della parte posteriore del piede.

Quali sono i sintomi della spina calcaneare?

In alcuni casi la spina calcaneare potrebbe non associarsi ad alcun sintomo. In caso contrario, tra i principali sintomi troviamo:

  • Forte dolore nella zona del calcagno o del tallone, che potrebbe estendersi fino a coinvolgere la pianta del piede, soprattutto quando si passa molto tempo in piedi o dopo attività sportiva;
  • Presenza di una protuberanza a livello del tendine, dura al tatto e dalle sembianze di una spina;
  • Comparsa di fitte intense che possono arrivare a interferire con la deambulazione;
  • Dolore o fastidio intermittente (comparsa del dolore ogni mattino che tende poi a sparire durante l’arco della giornata).

Quali sono le cause della spina calcaneare?

Fra i fattori di rischio per la formazione della spina calcaneare, rientrano a pieno titolo le scarpe. Indossare per lunghi periodi delle scarpe inadatte alle attività quotidiane, che sia perché realizzate con materiali di bassa qualità o perché di un numero sbagliato, aumenta il rischio di un’eccessiva sollecitazione del tallone o dell’arco plantare.
Anche l’abitudine di indossare frequentemente calzature troppo basse, come ballerine, infradito o scarpe sportive piatte, o al contrario scarpe con i tacchi troppo alti, può comportare la comparsa di questo disturbo, a causa dello stress a cui viene sottoposto l’arco plantare.
Oltre alle scarpe, fra le cause della spina calcaneare possono rientrare anche il soffrire di disturbi posturali, disturbi metabolici, come il diabete, soffrire di obesità o avere piedi piatti o piedi cavi. In questi casi infatti si potrebbe alterare la distribuzione del peso sul piede e di conseguenza anche il modo di camminare.
In ultimo, ricordiamo che anche praticare attività sportiva in modo inadeguato, ad esempio senza il giusto riscaldamento, potrebbe sottoporre a stress muscoli e legamenti, causando stiramenti che potrebbero dare luogo alla spina calcaneare.

Quali sono i rimedi della spina calcaneare?

Se stai cercando una cura per la spina calcaneare, ricordati che il primo passo da intraprendere è chiedere consulto a uno specialista.
Come si tratta la spina calcaneare? Le strade percorribili sono diverse e sono correlate alla severità della condizione e alle cause che hanno generato il disturbo.
Solitamente il primo rimedio per la spina calcaneare è un periodo di riposo, soprattutto nel caso in cui la comparsa del disturbo sia legata all’aver praticato un’attività fisica che ha sottoposto il piede a un’eccessiva sollecitazione.
Si può ricorrere poi a trattamenti fisioterapici, realizzati manualmente o con strumenti appositi, per migliorare la postura e la mobilità articolare.
Anche l’utilizzo di plantari appositi nelle scarpe è un aiuto per la spina calcaneare, così come praticare esercizi di stretching volti ad allungare e rinforzare la muscolatura.
Fra gli altri rimedi ricordiamo anche gli impacchi con il ghiaccio nella zona interessata ed evitare di indossare scarpe sia con tacchi troppo alti, sia con una suola molto bassa o usurata.
In caso di condizioni particolarmente critiche, si può risolvere il problema con un intervento chirurgico volto a rimuovere la calcificazione ossea.

Ora che hai scoperto di che si tratta quando si parla di spina calcaneare, continua a navigare su Espertodelpiede.it: trovi tanti altri approfondimenti dedicati alle cause e ai rimedi per il mal di piedi e molti consigli per avere piedi belli e sani.

Articoli Correlati

Ricerche correlate: